Coro

Il Coro Parrocchiale si chiama: “Arcobaleno di note, Madonna della Cintura”.

E’ stato battezzato così (con doppio senso) dagli stessi componenti il gruppo: arcobaleno gioia, pace, ma anche, talvolta, di note un po’ “arcobalenanti”……!

E’ nato verso la fine del 1996, sentendo l’esigenza di animare con più entusiasmo la partecipazione alla Messa, nella profonda convinzione che il canto, eseguito con gioia e semplicità,  porti una nota di colore, di vita, di gioia a chi partecipa all’Eucarestia domenicale ed al fine quindi di rendere più attiva e consapevole la partecipazione dei fedeli alla celebrazione della messa, proprio come dice il Concilio Vaticano II.

Il numero dei componenti è variato nel tempo da 25 a 35 elementi, tra i quali si conta una tastiera, un flauto, varie chitarre ed occasionalmente un bongo.
Lo  “zoccolo duro” si compone di circa una decina  persone presenti dalla sua fondazione.
La collaborazione poi di due professori di conservatorio, dei quali uno tuttora presente, è stata basilare per affinare le tecniche del canto a più voci.

Cantare insieme è per il coro un divertimento ed una gioia che cerca di trasmettere.

Il repertorio varia tra le composizioni di Gen Rosso e Gen Verde, Mons. Frisina, Rinascita nello Spirito ed altri, mettendo molta cura nello scegliere brani e tonalità che possano risultare “cantabili” anche per l’assemblea, in modo che quest’ultima sia il più partecipe possibile: l’ animazione liturgica non è un concerto!

Occasionalmente sono stati fatti anche brani non liturgici, tipo qualche canto natalizio, di montagna o spiritual, per divertimento e per avere qualche brano da presentare ai concerti che talvolta sono stati organizzati tra parrocchie all’interno del Vicariato.

Le prove si svolgo il lunedì sera, il ritrovo “sarebbe” alle 21.15, ma, visto che i componenti sono piuttosto “giocherelloni”, si parla … si parla … e le prove non cominciano mai.
Si considerano comunque le prove anche un’occasione di amicizia e comunità, un momento di distrazione.

Parallelamente a quello “ufficiale”, (se così lo vogliamo chiamare) e comunque non meno importante,  da alcuni anni si è formato anche il coro che anima la liturgia del sabato, in occasione della messa prefestiva alla quale partecipano i bambini del catechismo, portato avanti e sostenuto con grande volontà da alcuni genitori.

In occasione di Comunioni e Cresime e talvolta anche di matrimoni o celebrazioni particolari o dedicate (battesimi funerali, anniversari), i due cori si riuniscono per animare assieme la liturgia: un momento molto bello di amicizia, condivisione e comunione.
In pratica, grazie anche all’aggregazione occasionale di altre persone che prestano servizio suonando la chitarra, si cerca di animare qualsiasi liturgia, anche infrasettimanale.

Ultima ma non ultima, un’altra collaborazione importante è quella con il coro della “consorella”  Parrocchia di San Salvatore di Casola, specialmente in occasione delle celebrazioni quaresimali e Pasquali, anche quelli momenti molto belli di amicizia, scambio, condivisione e comunione.

Referente: Marina Albertazzi, cell.: 335 8355929.